/ CONVERSATION 2019 / 

 

FRI  8/11  

7 PM    

Astoria Room 

🔈ENGLISH

 

#FFFMILANOFORWOMEN /WARIS DIRIE &THE DESERT FLOWER FOUNDATION presented by SHE’S MERCEDES

THE

 

 

La Top Model e attivista Waris Dirie regala al pubblico del Festival la sua esperienza come attivista per i diritti umani e soprattutto delle donne attraverso la sua esperienza nel promuovere consapevolezza nei paesi in via di sviluppo sulle tematiche delle mutilazioni genitali femminili. La conversation vedrà la partecipazione insieme a Waris Dirie anche di Kiera Chaplin, attrice e modella, direttrice di The Desert Flower Foundation in Francia.

 

The Top Model and activist Waris Dirie, reveals her experience as human rights activist and above all her experience in promoting awareness in developing countries on the issues involving genital female mutilation. The conversation will also see the participation of Kiera Chaplin, actress and model, director of The Desert Flower Foundation in France.

 

Waris Dirie was born in 1965 in the Somali desert. As one of 12 children of a nomadic family from the Clan of Darod. At the age of 5 she suffered the cruel ritual of female genital mutilation (FGM). In 1981 her uncle, who was Somali ambassador, brought her to London as a maid.  

At the age of 18 the life of Waris changed abruptly. She was discovered by chance as a model by the English photographer Terence Donovan. Waris achieved international fame overnight and became one of the first supermodels. 

In 1997, Waris was at the height of her model career, she was interviewed by Barbara Walters (NBC) and Laura Ziv (Marie Claire). Waris spoke for the first time about her trauma of circumcision, triggering a worldwide media response and a wave of compassion. The then UN Secretary General Kofi Annan appointed her UN Special Envoy against Female Genital Mutilation.  Her first book “Desert Flower” appeared in 1997. It became a bestseller, sold over 12 million copies, was successfully filmed in 2008 and sold to over 50 countries. The fight against female genital mutilation had become a mission for Waris. In 2002 she founded the Desert Flower Foundation in Vienna, Austria. A foundation that campaigns against FGM, collects donations to help those affected and builds schools in Africa. 

Waris Dirie has received numerous prizes and awards for her tireless work, her books and her commitment to children’s and women’s rights.

Waris Dirie è nata nel 1965 nel Deserto Somalo da una famiglia, composta da 12 figli, . All’età di 5 anni ha subito il crudele rituale della mutilazione genitale femminile (MGF). Nel 1981 suo zio, che era ambasciatore somalo, la portò a Londra come domestica.

All’età di 18 anni la vita di Waris cambiò bruscamente essendo stata scoperta dal fotografo per caso come modella dal fotografo inglese Terence Donovan. Waris raggiuse la fama da un giorno all’altro diventando una delle prime super top model.

Nel 1997, al culmine della sua carriera da modella, fu intervistata da Barbara Walters (NBC) e Laura Ziv (Marie Claire) dove Waris parlò per la prima volta del trauma della circoncisione, innescando una risposta mediatica mondiale e un’ondata di compassione. L’allora segretario generale delle Nazioni Unite Kofi Annan nominò Waris inviato speciale delle Nazioni Unite contro le mutilazioni genitali femminili.

Nel 1997 esce il suo primo libro “Desert Flower” che diventa un best seller, vendendo oltre 12 milioni di copie, e nel 2008 un film venduto in oltre 50 paesi. La lotta contro le mutilazioni genitali femminili è diventata quindi una missione. Nel 2002 ha fondato la Desert Flower Foundation a Vienna, in Austria. Una fondazione che si occupa di campagne contro le MGF, raccoglie donazioni per aiutare le persone colpite e costruisce scuole in africa.

Waris Dirie ha inoltre ricevuto numerosi premi e riconoscimenti per il suo instancabile lavoro, per il suo libro e per la sua devozione per i diritti di donne e bambini.

Kiera is the Director of Desert Flower Foundation in France. One of Kiera’s biggest passion is empowering womenand sustainability, since 2017 Kiera has beenparticipating in “The Rally Aicha des Gazelles”. This carrally takes place in the Moroccan desert for 8 days and only features women. In 2018 Kiera along with Jazmin Grimaldi were among the first participants to take on the rally in an electric car to promote sustainability and prove that this is the way of the future.

Kiera è il direttore della Desert Flower Foundation in Francia. Tra le più grandi passioni di Kiera troviamo la sostenibilità e l’empowering femminile. Dal 2017 Kiera partecipa al “Rally Aicha des Gazelles” che si svolge nel deserto marocchino per 8 giorni e presenta solo donne. Nel 2018 Kiera, insieme a Jazmin Grimaldi, è stata una dei primi partecipanti a partecipare al raduno con un’auto elettrica per promuovere la sostenibilità e dimostrare che è la strada per il futuro. 

This website uses technical cookies, for better navigation. The Information to Data Subject is available here. By clicking ACCEPT I consent for the processing of my personal data provided in any communications and unsolicited requests I will send.


Questo sito utilizza cookie tecnici, per migliorare la navigazione. L'informativa è presente cliccando qui. Cliccando ACCEPT acconsento al trattamento dei propri dati forniti attraverso eventuali comunicazioni e richieste spontanee.

more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close